Come capire quale CBD scegliere? Attento a queste 3 cose

Facebook
WhatsApp
Telegram
LinkedIn
Twitter
cbd quale scegliere

Tabella articolo

Ti sei mai trovato in difficoltà nel dover scegliere tra decine e decine di erbe senza capire bene a quali caratteristiche guardare?

Se sì ti trovi nel posto giusto.

Da qui alla fine di questo articolo troverai tutto ciò che devi sapere per diventare un sommelier esperto di cannabis in grado di prendere sempre la decisione migliore. Per il tuo palato, per la tua salute e per il pianeta.

Ho avuto questo problema per anni finché finalmente non ho scoperto cosa era davvero importante per me, infatti la scelta di un’erba è molto soggettiva.

Tuttavia ci sono alcuni aspetti che tutti abbiamo in comune quando si tratta di scegliere erba.

È come scegliere quale dolce mangiare, c’è chi preferisce il cioccolato, chi preferisce la frutta ma siamo tutti d’accordo che non vogliamo i pericolosi grassi della margarina.

Ecco, allo stesso modo ho identificato 3 cose importanti (per me, e penso anche per te) a cui guardare quando si considera quale CBD scegliere.

1.    Sapore buono e non irritante.

Attento.

Quando decidi quale CBD scegliere, devi sapere che non tutte le erbe son buone e delicate come vorremmo.

C’è un metodo esatto per rendere le erbe gradevoli. Questo metodo si chiama concia!

Cos’è?

Praticamente, come succede con un vino pregiato, bisogna farlo maturare a lungo per farne maturare completamente i sapori.

Se il vino non ha maturato è equiparabile ad un acido Tavernello…

Stessa cosa con la cannabis, se non viene fatta la concia, il prodotto risulterà irritante e sgradevole.

Aimè, quasi nessuno si prende la briga di far maturare le proprie erbe e sinceramente, non so te, ma col tempo queste erbe mi hanno nauseato.

Quindi quando si tratta di quale CBD scegliere, assicurati che le cime che consumi siano conciate (maturate) per almeno qualche mese.

Anche perché se ti accontenti di un’erba senza concia, amerai il sapore unico di quelle conciate.

2.    100% naturale

Siamo tutti d’accordo che viviamo in un mondo inquinato fino all’osso.

Non contenti dell’inquinamento, siamo soliti a bombardare le nostre piante con veleni tossici, pesticidi e fitofarmaci che non fanno altro che peggiorare le cose e aumentare esponenzialmente le probabilità di cancro, allergie, e molti disturbi.

E quindi quale CBD scegliere?

La minima cosa che puoi fare è scegliere un’erba BIO.

Purtroppo questo è necessario ma non sufficiente perché BIO significa “non aggiungiamo altri veleni oltre a quelli già presenti nell’acqua e nella terra”

Non è colpa loro, i coltivatori lo fanno in buona fede, ma questo è un problema.

Perché ormai, con tutta l’industrializzazione, le macchine e lo smog, abbiamo metalli pesanti e tossine ovunque.

Talmente colmi di questi metalli pesanti che molte persone anziane stanno cominciando ad accusare l’esposizione passiva a queste sostanze per lungo periodo ritrovandosi con tumori e fastidiose allergie.

Ad esempio, non so se conosci l’allergia al nichel, ma col tempo rischi di ritrovarti in una situazione in cui ti è vietata l’assunzione di:

  • cacao
  • cioccolato
  • legumi
  • frutta secca
  • crostacei e molluschi

E questa è solo la migliore delle ipotesi perché spesso, queste esposizioni a lungo periodo ai metalli pesanti portano a sviluppare tumori e problemi ben peggiori.

Come risolvere?

Assicurati che la cannabis light che scegli sia coltivata indoor, con acqua filtrata e con terra pulita. Meglio ancora se coltivata in idroponica (senza terra).

L’ultima caratteristica a cui prestare attenzione è molto importante per noi, e spero che lo sia anche per te

3.    Sostenibilità

Il pianeta è all’orlo del collasso e noi di conseguenza.

Non so se lo sai, ma molti coltivatori coltivano in enormi serre tutto l’anno. (altrimenti potrebbero coltivare erba solo in estate e primavera)

Serve quindi replicare la luce del sole con delle lampade.

Come sappiamo la stragrande maggioranza degli esseri umani mette avanti il proprio profitto rispetto alla salute di tutti e alla salvaguardia del pianeta.

Stessa cosa quando si coltiva.

Servono tantissime lampade per illuminare le grandi serre.

E moltissimi agricoltori acquistano solitamente lampade a incandescenza molto inefficienti (quelle che si usavano lo scorso secolo per capirci)

Perché?

Semplice, perché sono più economiche.

E la cosa peggiore è che non consumano poco, sono lampade da migliaia di watt.

In una serra ci saranno centinaia di lampade da migliaia di watt accese tutto il giorno, tutti i giorni.

È peggio di avere migliaia di foni accesi 24 ore su 24 tutti i giorni.

Tutto a discapito del mondo e di chi ci vive.

La soluzione è quella di coltivare con la luce del sole (che aimè è sufficiente solo in primavera ed estate) o con lampade LED ad alta efficienza ma molto costose.

Con queste si può risparmiare fino al 67% di energia elettrica rispetto alle lampade a incandescenza.

E se tutti cambiassimo il nostro modo di operare, la strada verso la sostenibilità sarebbe molto più facile da percorrere.

Quindi quando si tratta di quale CBD scegliere informati sempre sul tipo di lampade utilizzate se vuoi smettere di premiare chi si ostina ad utilizzare tecniche antiche che vanno a beneficio solo di chi produce.

Altra cosa importante: l’acqua.

Penso all’africa.

Non è vero che siccome ne abbiamo in abbondanza ne possiamo abusare.

Come non è vero che non ci sono modi per coltivare risparmiandola.

E non immagini quanta acqua viene usata per produrre una pianta. Nelle coltivazioni classiche contate circa 1 litro d’acqua al giorno per pianta per circa 6 mesi.

Sarebbero 180 litri d’acqua per pianta.

Su migliaia di piante sono oltre 180 mila litri d’acqua.

C’è però una soluzione anche a questo.

La soluzione a tutto

Sono le coltivazioni idroponiche con acqua a ricircolo con cui si può risparmiare fino al 95% d’acqua.

Servono nuove soluzioni per nuovi problemi e l’idroponica è perfetta per questo.

Non solo.

L’idroponica rende migliori i raccolti perché la pianta riesce a assorbire i nutrienti più velocemente

Non solo.

Con l’idroponica si può dire addio a sostanze nocive come pesticidi e fitofarmaci perché questi vengono solitamente usati per difendere la pianta da batteri, funghi e aggressori.

L’idroponica richiede un ambiente pulito, controllato e sterile.

Ergo, è inutile utilizzare pesticidi e fitofarmaci.

Sarebbe come spruzzare il veleno per le zanzare in una sala operatoria. Inutile e controproducente.

Se sei arrivato fin qui vuol dire che ci tieni davvero alla tua salute, all’ambiente e al sapore.

Tieni duro ancora un po’ perché voglio mostrarti qualcosa molto interessante.

Dicevo…

Come te, anche noi.

Abbiamo cercato incessantemente un prodotto come questo senza successo.

Eravamo frustrati perché non riuscivamo ad ottenere ciò che volevamo.

Così abbiamo deciso di farcelo da soli.

Dopo un po’ abbiamo pensato che anche qualcun altro potesse volere un’erba del genere così eccoci qui ora a produrci e produrti un erba al top della qualità senza compromessi.

Quindi quale CBD scegliere?

Vuoi un’erba super saporita coltivata esclusivamente in idroponica che ha maturato appieno i suoi sapori per minimo 3 mesi?

Vuoi dire addio a pesticidi e fitofarmaci?

Vuoi dire addio a metalli pesanti?

Vuoi assicurarti che ogni tua singola scelta vada a beneficio del pianeta e non a beneficio dei pochi che vogliono abusarne per i loro guadagni?

Ti invito allora a provare le infiorescenze Hydroweed coltivate solo ed esclusivamente con metodo idroponico con acqua filtrata e con le migliori tecniche esistenti, sicure e testate.

Siamo i nostri primi clienti e ti assicuriamo che non potrai mai trovare un’erba buona come la nostra sul mercato.

Siamo così sicuri dei nostri bellissimi fiori che offriamo una garanzia soddisfatto o 100% rimborsato.

Quindi se ci tieni alla tua salute, alla sostenibilità e al sapore e alla qualità delle infiorescenze clicca qui sotto e provaci.

L’unico effetto collaterale che potrai avere è goderti purezza dell’acqua.

Ti anticipo che sul sito potrai risparmiare il 20% su ogni prodotto e ricevere una sorpresa gratuitamente scegliendo di ricevere i prodotti Hydroweed ogni mese o settimana.

Approfittane se vuoi dire addio per sempre alle erbe di vecchia generazione.

Io ti saluto e ci vediamo dall’altra parte 😊

PS: se hai trovato utile questo l’articolo condividilo con i tuoi amici 😊

Kristian Di Lillo

Kristian Di Lillo

Facebook
WhatsApp
Telegram
LinkedIn
Twitter

6 commenti su “Come capire quale CBD scegliere? Attento a queste 3 cose”

  1. Yet despite its significance, the Navy sought to divest itself of the convoy escort mission almost instantly after
    the struggle. Talley’s sister, Kirsten Brooks, recalled him assuring her that it was not his job as a regulation enforcement officer
    that was unsafe, but slightly “people.” Despite the chance, he informed her that it carried extra good than dangerous with it.
    Despite the normal options of this automobile some more elements
    in addition have been placed within the cargo bodies. Along with viewing pornography, there can also be the prospect
    that these males have used numerous web sites, resembling married however wanting websites,
    adult chat rooms, escort websites, and so forth, before they have really met up with
    an escort. Of course, there is a thing as too much enthusiasm, and I found
    that to be so in this latest remodeling frenzy at our home.
    At present there are a loads of female escort in Aerocity.

    My web blog: דירות דיסקרטיות באילת

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello